REFERENDUM

SULLA

VOTA

NO

RIFORMA

COSTITUZIONALE

COMITATO POPOLARE PER IL NO AL REFERENDUM SULLA RIFORMA COSTITUZIONALE

Presidente: Giuseppe Gargani

Vice presidenti:

Ettore Bonalberti, Maurizio Eufemi, Vitaliano Gemelli, Egidio Pedrini, Ivo Tarolli, Nicandro Marinacci, Benedetto Raniero

il Comitato Ŕ su: Facebook e Twitter

 

 

 

STATUTO


ART.1 - E' costituita un'associazione senza scopo di lucro denominata "Comitato popolare per il No al Referendum sulle modifiche della costituzione".


ART.2 - La associazione ha come finalitÓ quella di promuovere un voto negativo al referendum e di impegnare quei cittadini italiani che hanno a cuore il valore della "rappresentanza democratica" in una Repubblica Parlamentare e di far vincere il NO: per questo risultato l'associazione vuole organizzare iniziative politiche e culturali per informare tutti gli elettori del significato e delvalore delle norme approvate dal Parlamento.
A tal fine l'associazione potrÓ collaborare con altre organizzazioni, enti, soggetti con fini simili e analoghi edinoltre potrÓ partecipare ad ogni iniziativa culturale, politica, mediatica e di informazione.


ART.3 - L'associazione potrÓ determinare un coordinamento con altre associazioni che si sono costituite come comitato del NO.


ART.4 - La associazione ha sede legale in Roma Via della Colonna Antonina, 35.
La durata dell'associazione Ŕ illimitata.


ART.5 - Gli organi dell'associazione sono:
- l'Assemblea degli Associati;
- il Consiglio Direttivo, composto inizialmente come descritto sopra al punto 4 dell'atto costitutivo; il Consiglio Direttivo deciderÓ anche il numero massimo dei suoi componenti sulla base delle adesioni che riceverÓ;
- il Presidente del Consiglio Direttivo;
- due Vicepresidenti del Consiglio Direttivo, di cui uno vicario;
- il Tesoriere ed il Cassiere che costituiscono il Comitato di Tesoreria;
- un Comitato Esecutivo, composto da Presidente, Vicepresidente, Tesoriere, e da eventuali altri membri designati dal Consiglio Direttivo; che restano in carica per il periodo stabilito al
momento della nomina.


ART.6 - Il Consiglio Direttivo Ŕ competente su qualsiasi materia attinente la gestione dell'associazione, si costituisce validamente, previa convocazione spedita dal Presidente via fax o posta elettronica almeno 3 giorni prima della riunione, con la presenza di almeno il 30% dei suoi membri in carica e delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
I componenti, siano essi persone fisiche o enti collettivi hanno diritto ad un solo voto.
E' ammessa la delega ad altro membro del Consiglio Direttivo. Ciascun membro non pu˛ ricevere pi¨ di una delega.
Il Consiglio Direttivo Ŕ competente - oltre che sull'elezione del proprio presidente - sull'approvazione dei rendiconti di gestione, sulle modifiche del presente statuto, sullo scioglimento dell'associazione.
Il Consiglio Direttivo, pu˛ deliberare con maggioranza semplice di cooptare dei nuovi membri, contestualmente, se del caso, modificando il numero dei suoi componenti.
 

ART.7 - E' ammessa l'adesione successiva all'associazione di soggetti diversi dai firmatari dell'atto costitutivo che ne facciano richiesta scritta (anche via mail) al Consiglio Direttivo.


ART.8 - Al Presidente del Consiglio Direttivo spetta la legale rappresentanza, con poteri di firma nei confronti dei terzi ed in giudizio.


ART.9 - Il tesoriere ha il potere di effettuare pagamenti ed incassi in favore di terzi.


ART.10 - L'assemblea degli associati Ŕ competente sulla nomina del Consiglio Direttivo, nonchŔ su tutte le altre materie riservate  alla sua competenza dalla legge e si costituisce validamente, previa convocazione spedita dal Presidente a ciascun associato con fax o posta elettronica almeno 10 giorni prima della riunione, con la presenza di almeno il 20% degli associati, tranne nei casi previsti precedentemente e delibera con il voto favorevole della
maggioranza dei presenti.


ART.11 - Per quanto non espressamente previsto dal presente statuto si applicano gli artt. 39 e ss. C.C.
Con riferimento ai contenuti del D. Lgs. 30 giugno 2003 n.196 (art.13), i comparenti tutti dichiarano di avere presa visione e ricevuto l'informativa prevista dalla legge e, a tal fine,
espressamente autorizzano il Notaio autenticante le firme al "trattamento dei dati" contenuti nella presente scrittura privata, al fine di dare alla stessa attuazione ed eseguirne i conseguenti adempimenti nel rispetto degli obblighi di Legge, anche in relazione alla normativa antiriciclaggio e per le esigenze organizzative, amministrative, contabili e fiscali del suo studio.


F.to

" Barile Sergio
" Bonalberti Ettore
" Cefalo Rosy
" Chirivý Alessandro
" Gargani Giuseppe
" Compagna Luigi
" D'Agostini Marco
" Eufemi Maurizio
" Fabbro Enrico
" Gargani Angelo
" Gemelli Vitaliano
" Giannone Antonino
" Giovanardi Carlo Emedeo
" Giubilo Pietro
" Iannone Sara
" Iervolino Antonio
" Landolfi Roberto
" Marinacci Vincenzo
" Mauro Mario Walter
" Mencarelli Franco
" Nicandro Marinacci
" Pedrini Egidio Enrico
" Pezzino Emanuele Piero
" Potito Salatto
" Raniero Benedetto
" Salimbeni Francesco
" Niro Vincenzo
" Sibilia Cosimo
" Tarditi Vittorio
" Tarolli Ivo
" Tassone Mario
" Travagin Giancarlo
" Ventre Riccardo
" Venturini Antonfrancesco
" Di Fonso Nino


 -------------------------------------------------------------------------

Atto costitutivo e Statuto, vedi documento